Wir verwenden Cookies, um Inhalte und Anzeigen zu personalisieren und die Zugriffe auf unseren Webseiten zu analysieren. Außerdem geben wir Informationen zu Deiner Nutzung unserer Webseiten an unsere Partner für Emails, Werbung und Analysen weiter. Details ansehen

Was ist neu?
Io ce l'ho fatta.

Io ce l'ho fatta.

2.319 12

Aldo Moglie2313


Basic Mitglied, Ancona

Io ce l'ho fatta.

Soltanto pregiudizi e discriminazioni, finché continueremo a raccontare gli immigrati soltanto come profughi, poveracci, schiavi, badanti e delinquenti, gli immigrati resteranno sempre e soltanto profughi, poveracci, schiavi, badanti e delinquenti.
(Jacopo Storni)

Dall'altra parte del mare - Mauro Raffaele.
https://www.youtube.com/watch?v=LIc5-jbLCZo

Kommentare 12

  • Tonino Di Marzio 28. Oktober 2018, 9:26

    Bel messaggio.
  • Kerschke 7. Oktober 2018, 22:15

    un imagine molte forte che colpisce e fa riflettere - e se riesci a far riflettere con una sola immagine, allora forse l’umanità (la virtù) non è sperduta! Saluti, Julia
  • Aldo Moglie2313 7. Oktober 2018, 18:00

    Premesso che ognuno di noi, può avere una personalissima e rispettabilissima opinione sull'insieme  di non facile soluzione del problema immigratorio. Da parte mia con " Io ce l'ho fatta" ho voluto presentare la questione in un modo possibilista soprattutto rimarcarcando quei luoghi e atteggiamenti comuni che spesso abbiamo nei confronti dell'immigrato, questi oltre ad essere alquanto sommari e superficiali, non arrecano sicuramente molto onore a chi li proferisce.  Ho avuto un colloquio con quel giovane, dalle sue testimonianze e dalla sua personale vicenda, risoltasi con un lieto fine, ho avuto modo di apprendere molto di quello che non conoscevo. 
    Per quel che mi riguarda io penso che l'Unione Europea, se esistesse di fatto, con una più giusta ripartizione e ridistribuzione delle quote potrebbe fare molto e meglio per dare un'accoglienza più dignitosa a queste persone, e sarebbe tra l'altro anche un dovuto doveroso, se pensiamo che le cause  scatenanti che danno luogo ad un tale fenomeno, (guerre, desertificazione e povertà) nei confronti di quei paesi, sono per lo più provocate e alimentati da ingerenze (Economiche, politiche, militari) proprio da parte di molti stati Europei e dell'Occidente tutto.
    Sul tema poi ci sarebbe molto da dire, ma credo che qui debbano essere le foto ad avere voce, concludo ringraziando ognuno di voi per la partecipazione e per i commenti espressi.
                                       Aldo
  • Renée 42 7. Oktober 2018, 14:58

    Nulla da aggiungere alla bella foto e alla didascalia. Ciao
  • Giorgio Montani 7. Oktober 2018, 14:12

    Caro Aldo, in troppi si dimenticano di quando i nostri connazionali cercavano una vita migliore altrove, spesso maltrattati e accolti come animali!
  • Andy Kaja 7. Oktober 2018, 11:45

    i fili spinati sono la metafora dei nostri tempi!
  • donpao 6. Oktober 2018, 16:12

    Ma sarà dura. Solo lui potrà valutare se .....ne è valsa la candela
  • LeBreton 6. Oktober 2018, 14:27

    Erschreckend!!! VG Klaus
  • Ivan Zanotti 2 6. Oktober 2018, 12:19

    Qui è il concetto retorico di fondo errato  , non è come si raccontano gli immigrati  , ma come una nazione sia in grado di accogliere civilmente , ed è evidente l'impossibilità di aver un flusso continuo di immigrazione , senza le adeguate  prospettive di un esistenza civile !

    Ivan
  • claudine capello 6. Oktober 2018, 12:08

    pensi che  ha futuro da noi? invece a casa sua poteva lottare  per una terra migliore e per quelli che verranno dopo di lui come l occidente ha fatto per secoli  .....se no le cose non cambieranno mai per loro .... è una triste realtà  lo so ma in europa non posiamo risolvere tutti problemi della terra visto che ne abbiamo già tanti !cl

Schlagwörter

Informationen

Sektion
Views 2.319
Veröffentlicht
Sprache
Lizenz

Öffentliche Favoriten