Wir schenken Dir 12 Monate Premium-Zugang zum halben Preis! Die Aktion ist bis zum 30.09.2016 gültig.
Nur für Free-Mitglieder. Angebot ansehen und 50% Rabatt sichen.

Diese Website verwendet Cookies, um verschiedene Funktionalitäten bereitzustellen, Anzeigen zu personalisieren und Zugriffe zu analysieren.
Durch die Nutzung dieser Website erklärst Du Dich damit einverstanden, dass Cookies verwendet werden.   Weitere Informationen   OK

Was ist neu?

il martino sott'acqua

L'esotica bellezza e la confidenza con l'uomo, fanno del martin pescatore
uno dei soggetti più ambiti dai fotografi naturalisti.Il magnifico coraciforme è il nostro cavallo di battaglia, e in vent'anni ci ha riempito il cuore di impareggiabili gratificazioni, sia sul campo di ripresa che nel mostrarlo, ovunque e a chiunque, specialmente nelle scuole all'innocente entusiasmo dei bambini. Per questo motivo abbiamo deciso di
dedicargli questa galleria, affinchè i fotografi più curiosi ed appassionati
possano avere risposta agli interrogativi che più frequentemente ci vengono rivolti.
Le foto sono realizzate con un'attrezzatura che oggi, forse, farebbe sorridere qualcuno: una vecchia Hasselblad EL medio formato(acquistata usata vent'anni fa quando già ne aveva sedici) rigorosamente manuale e senza esposimetro; un paio di obiettivi Zeiss e una manciata di lampeggiatori; 5-6 secondo necessità, che "volavano" a 1/20.000 di secondo per bloccare un movimento tra i più veloci del mondo animale.
E poi tanta dedizione, tanto freddo e tanta umidità che si risveglia solo
oggi, nelle ossa dei cinquantenni. Quattro, forse cinque anni e più per
cercare di dare la massima documentazione della vita del martino, senza
trascurare i veri significati della fotografia, la luce, l'ambientazione, l'
inquadratura, il fuoco perfetto. Con pellicola da 50, massimo 64.
In questo siamo sempre stati un po' maniaci, abbiamo impiegato ore, a volte giornate a creare il set fotografico che fosse idoneo alla situazione
fotografica ed in perfetta armonia con l'ambiente naturale.
Oggi pochi sarebbero disposti a tanto, e i più preferiscono dedicarsi a
viaggi spot, a uscite veloci, pulite, con le moderne, preziose
attrezzature.
Obiettivi autofocus, stabilizzati, corpi con supersensori da valanghe di
pixel armano inesorabilmente anche il braccio dei soldati meno abili. Con
tali mezzi, e con il fotoritocco chiunque è potenzialmente in grado di
ottenere ottimi risultati anche in pessime situazioni.
Beninteso, non siamo certo contrari alla tecnologia, ma nello stesso tempo
non possiamo nascondere una certa insofferenza verso chi, vivendo nell'era del digitale, e non avendo vissuto l'esperienza dell'analogico, ritiene che tutto sia riconducibile ai moderni strumenti fotografici. Troppi fotografi si riempiono la bocca di "diecine di megapixel", di "centinaia di Dpi", e controllano minuziosamente se la foto è perfettamente a fuoco, se l'
esposizione è mancata di qualche decimo di diaframma, ma molti di loro se messi davanti a due foto, non sono in grado di cogliere le sfumature che
fanno la differenza tra quella mediocre e quella fantastica.
Tornando alle foto, premettiamo che sono state scattate tutte con
telecomando a filo, e ci hanno impegnato moltissimo, specialmente quelle del tuffo e della riemersione dall'acqua del simpatico bipede; la spiegazione è molto semplice: la predazione, dalla partenza dal posatoio, al ritorno, dura poco più di un secondo. Il via dal posatoio avviene senza alcun preavviso e la velocità è inimmaginabile. Per estorcere l'unica foto pubblicata nella galleria, abbiamo dovuto fare centinaia di scatti finiti senza gloria nel cestino. I 5 lampeggiatori, a 1/64 della potenza, viaggiavano a 1/20.000. E' la foto che in assoluto ci appaga maggiormente, anche dopo vent'anni e più.
Le riprese subacquee sono state meno impegnative, e le difficoltà maggiori sono state riscontrate nel circoscrivere lo spazio in cui si muovevano i pesciolini e nel posizionare l'attrezzatura sott'acqua. Il corpo macchina infatti è stato immerso in una vasca a tenuta stagna, e il lampo dei due flash attraverso l'elemento liquido è stato sufficiente a garantire la
necessaria diffusione della luce sul soggetto principale.
La ripresa viceversa non è stato particolarmente difficoltosa, in quanto
l'impatto con l'acqua rallentava drasticamente la velocità del soggetto che
solitamente, al momento dello scatto, si trova perfettamente collocato al
centro dell'inquadratura.
Tutte le immagini del tuffo del martino sono state scattate in una lanca del Parco Naturale del Fiume Ticino.

Kommentare 98

  • ZORTON34 4. April 2010, 11:51

    ____________________________

    Excelente trabajo.

    F E L I C I D A D E S !

    http://www.fotocommunity.es/pc/account/myprofile/1517384
    ____________________________
  • Massimo Morelli 3. März 2010, 13:56

    Scatto superbo!!
    Davvero interessante la speigazione del modo in cui avete lavorato sul soggetto per arriavre alla foto finale.
    Complimenti, credo che il vostro operato possa tornare a tutti quelli che amano davvero la foto e la natura.
  • Adriano Morettin 7. Februar 2010, 11:17

    Sensazionale foto ed eccezionale racconto del procedimento fotografico che, da fotografo subacqueo con 15 anni di fotografia sulle spalle, capisco ed approvo incondizionatamente.
    BRAVI.
    Un caro saluto,
    Adriano
  • Alfredo Maccarrone 6. Februar 2010, 15:37

    Favolosa....
  • pesce chiara 5. Februar 2010, 20:07

    scusa, mi era sfuggita e non ho votato, sarebbe stato sicuramente un pro...e non capisco i contra....
  • Roberto L. 5. Februar 2010, 16:05

    pro!
  • Michael Grotkamp 5. Februar 2010, 16:05

    pro
  • Trixi Schneider 5. Februar 2010, 16:05

    +
  • Contessa confusa 5. Februar 2010, 16:05

    pro!!!!!!
  • biagio donati 5. Februar 2010, 16:05

    ++++++++
  • Thoralf 5. Februar 2010, 16:05

    PRO++++
  • Fritz Berger 5. Februar 2010, 16:05

    +
  • Fabio Mondini 5. Februar 2010, 16:05

    pro!bellissima!
  • Elisabeth Photography 5. Februar 2010, 16:05

    +++
  • meije001 5. Februar 2010, 16:05

    **** PRO ****
  • Stefano Ligorio 5. Februar 2010, 16:05

    ****complimenti****pro +++++ ...scatto splendido
  • Christian Rocher 5. Februar 2010, 16:05

    PRO+++++
  • carreen manhey 5. Februar 2010, 16:05

    +PRO+
  • agnese52 5. Februar 2010, 16:05

    pro
  • Tommaso Forin 5. Februar 2010, 16:05

    Sono curioso di vedere quanti contra avrà questa foto. Peccato, saranno anonimi .... +++
  • Giuseppe Manganaro 5. Februar 2010, 16:05

    ++++++
  • Roberto Primo Faedi 5. Februar 2010, 16:05

    PRO
  • Francesco Vigna 5. Februar 2010, 16:05

    ***PRO***
  • Gitte Kalser 5. Februar 2010, 16:05

    che roooobaaaaaaaaaa,
    PRO!!!!!!!
  • Moreno..Brandi 5. Februar 2010, 16:05

    PRO+++++

Schlagwörter

Informationen

Kategorie Natur
Ordner martin pescatore
Klicks 7.315
Veröffentlicht
Lizenz

Auszeichnungen

Galerie 5. Februar 2010
129 Pro / 71 Contra

Öffentliche Favoriten 3