Dies ist eine Bezahl-Funktion
Premium-Nutzer knnen schon ab 4 € im Monat alle Funktionen der fotocommunity nutzen.
  • In allen Foren lesen und schreiben
  • Aktbilder hochladen und anschauen
  • Am Galerie-Voting teilnehmen
  • Bis zu 30 Fotos pro Woche hochladen
> Jetzt Premium-Mitglied werden
 

Sotto i riflettori: "CODICI INUTILI" - 1. von Vincenzo Caniparoli

Sotto i riflettori: "CODICI INUTILI" - 1.


Von 

Neue QuickMessage schreiben
19.03.2012 um 17:34 Uhr
, Lizenz: Alle Bilder unterliegen dem Urheberrecht der jeweiligen Sender. All pictures  by the senders.
Proponiamo alla vostra attenzione tre fotografie molto speciali, di Vincenzo Caniparoli, che ringraziamo per aver accettato il nostro invito :-)

Conosciamo il tratto di Vincenzo, la sua cifra poetica, allusiva, narrativa, di intensa suggestione.

Cerchiamo di capire insieme attraverso quale linguaggio stilistico e narrativo Vincenzo riesca a raccontare con la fotografia i suoi pensieri e i suoi contenuti spesso problematici.
(team di fotocommunity)
--------------------------------------------------------------------------------------------------


- Codici inutili -

Holga + fuji + carta & forbici


" Questo è il mio tavolo da lavoro:
un tavolo a più strati perchè ad ogni progetto che devo affrontare appoggio un altro cartone,
sul quale metto i nuovi progetti:
ora ci sono ad esempio tre lavori in corso... "

Bruno Munari

Anmerkungen:

d1w.gifBitte melde Dich an, um einen Kommentar zu schreiben.





laura fogazza, 19.03.2012 um 17:40 Uhr

...e già...
laura



Paride Pierini, 19.03.2012 um 20:13 Uhr

si chapeau..........


Giovanni Fantasia, 19.03.2012 um 22:43 Uhr

La cosa che più mi affascina di questo "lavoro fotografico" è quell'inclusione sulla sinistra; qui salta il concetto di "soglia", si propone piuttosto un'altra dimensione.
Quindi, forse, siamo di fronte a un soggetto (ammesso e non concesso che l'omino incastrato nel limbo sia il vero soggetto) che sta per uscire (aggiungo un altro forse) dalla dimensione fotografica, e che (forse) sta per uscire dalla realtà. Gira le spalle a un totem in cui non crede più, e sceglie un al-di-là. Sotto un cielo reso rettangolare, quindi finito, e più pesante del solito.
Insomma, io ci vedo tante cose, qui dentro.



Marco Polticchia, 20.03.2012 um 0:12 Uhr

è difficile non innamorarsi delle foto di Vincenzo, rispecchiano appieno il personaggio che le produce, una persona umile ma geniale allo stesso tempo, la cui continua ricerca, combinata a cultura e creatività, lo pone ai vertici di questo sito e non solo !
un saluto.



- René -, 20.03.2012 um 16:10 Uhr

Mi avventuro... spero che Vincenzo sia daccordo :)
In questa foto sono presenti alcuni degli ingredienti che caratterizzano e rendono personale la Fotografia di Vincenzo:
la scena surreale, la creatività compositiva, la ricerca di equilibri scenografici, l'utilizzo di elementi e geometrie apparentemente dissonanti con la scena, la ricerca di cromie inconsuete, personali ma molto gradevoli, la geniale capacità di "raccontare" e di "interrogare" con il "racconto" lo spettatore, l'utilizzo di un linguaggio fotografico discreto, delicato, mai arrogante, mai invadente...
e, non ultimo, la sottile ironia dei titoli, che, come in questo caso "codici inutili", completano la comunicazione fotografica e, spesso, costituiscono la ciliegina sulla torta.
Complimenti!



Vincenzo Caniparoli, 20.03.2012 um 18:05 Uhr

Innanzitutto grazie a tutti per l'attenzione e per aver preso parte alla discussione, lo apprezzo molto.
@: Giovanni-
Grazie, perfetto, l'elemento rettangolare serve proprio a frantumare i "codici" nella normale lettura della fotografia (questa) .

@: Marco
Quando tornerò a PG ti offro una spuma da 15cent
Grazie

@:René-
Avventurati tranquillamente, puoi anche alzare il tiro su ciò che non ti convince, ho accettato di partecipare a questa cosa proprio per questo.
Con Maricla abbiamo stabilito che il limite di insulto può arrivare fino alle scritte minatorie sulla strada dove abito, gavettoni e a grattare il muro di casa con un mattone a notte fonda :)
Grazie



Emme Divi, 23.03.2012 um 12:02 Uhr

Hai lavori di pregio, sei un autore che stimo moltissimo e
si legge tra le tue fotografie un certo tratto poetico, narrativo e allusivo, arriva a chi osserva.
A me piace conoscere e capire il pensiero che sta dietro a lavori come i tuoi e trovo pertanto molto suggestivo il "tratto allusivo" e mi riferisco al titolo dato "codici inutili" e alla citazione da Bruno Munari. Per associazione, come linguaggio, mi riporto al primo futurismo e sarebbe interessante capire quanto centra nelle tue elaborazioni il "concetto di utilità dell'inutile" che io trovo illuminante "nell' epoca delle passioni tristi" in cui viviamo. Non so se è anche tua questa "allusione", magari ci sono "altri" concetti o idee ... ecco ... sarebbe bello conoscerli. Complimenti ancora, ciao Marcella



Vincenzo Caniparoli, 25.03.2012 um 23:29 Uhr

@: Marcella
Grazie!
Cercando di non dilungarmi troppo cerco di risponderti.

Questo lavoro fotografico è assolutamente ispirato all'opera di B.Munari, il titolo stesso : Codici Inutili, è preso dai munariani "Codice Ovvio" e "Macchine Inutili". Per quanto riguarda invece il linguaggio credo che si distacchi dal primo futurismo se non altro per il suo senso ironico, ma come idea sicuramente risente delle avanguardie del primo dopoguerra (1917-20),del futurismo principalmente sovietico, il costruttivismo di Alexandr Rodchenko, oltre che all'opera di Munari stesso ( " Negativi-Positivi" su tutti).

Riguardo il "concetto di utilità dell'inutile", in questa fotografia in particolare c'entra molto, in quanto nasce come critica verso un certo modo di fare e intendere la fotografia.
Semplificando e generalizzando molto (per brevità) è una critica all'usanza presente nella fotografia amatoriale di prestare un' attenzione quasi perversa agli aspetti tecnici e formali a scapito del messaggio fotografico.
A tal riguardo tu citi " nell' epoca delle passioni tristi" riferendoti certamente al testo di Benasayag e Schmit; la tua osservazione è molto interessante, i concetti espressi dagli autori possono essere traslati a tutti i campi, fotografia inclusa.
Per quanto mi riguarda vivo, o almeno cerco di vivere questa bella disciplina con molta serenità ponendo laccento sul miglioramento personale, sul fare disinteressato, sul piacere di coltivare la mia passione senza fini immediati, con l'estrema convinzione dell'assoluta utilità della semplicità.




salvo DI PINO, 27.03.2012 um 13:22 Uhr

FOTOGRAFIA!!! ®
(diffidate dalle imitazioni)



R O S, 9.04.2012 um 21:59 Uhr

+++


Francesco Montingelli, 31.05.2012 um 18:40 Uhr

un capolavoro.


Paola Ortolani, 17.12.2012 um 16:59 Uhr

molto interessante il messaggio..e perfetta nella composizione


d1w.gifBitte melde Dich an, um einen Kommentar zu schreiben.


 
Informationen zum Foto
Schlagworte
Verlinken/Einbetten
Keine Lust auf Werbung?



vorheriges (4/12)naechstes